Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Falanghina IGP del Beneventano


Un po di storia.

La falanghina è un vitigno autoctono di pregio dalle antiche, nobili, gloriose tradizioni: vigoroso e produttivo, derivante da ceppi greco-balcanici, venne introdotto in Campania dagli Aminei, popolo pelagico. La storia secolare di questo vitigno a bacca bianca,  oggi si ritrova nella base ampelografica dei vini a denominazione d’origine più pregiati del Sannio. L'etimologia del suo nome si pensa derivi dal termine «falanga», palo utilizzato per appoggiare ceppi di vite, secondo il sistema di allevamento puteolano, tuttora diffuso.

 

 FALANGHINA DEL BENEVENTANO

Indicazione Geografica Protetta.

Questa falanghina, coltivata su terreni collinari calcareo-argillosi, è prodotta con vinificazione e affinamento delle uve interamente in acciaio, con questo processo il vino si arricchisce di profumi e glicerolo. Ciò lo rende un vino riuscito, perché riesce ad esprimersi in maniera pregevole qualunque sia la zona dove viene prodotto.

È’ prodotto unicamente da uve falangina. 

Gradazione alcoolica 12,5% vol.

E’ un bianco dalla buona personalità. Il profilo sensoriale del vino, presenta un colore giallo paglierino con riflessi dorati. Il profumo è fine molto intenso e persistente, dominato da note fruttate, di mela e frutti esotici, note floreali di ginestra, biancospino. Al gusto è un vino piacevole e fresco, fruttato, sapido, di buona persistenza.

Temper. di servizio 8° - 10°C.

Abbin.Gastronomico: Mostra le migliori virtù in abbinamento con i piatti di pesce, specie quelli a tendenza dolce e con i crostacei.

©2012 Vinicola Consoli - P.Iva IT07175620587
Cookies Policy
Web agency RealVirtual